lunedì 29 febbraio 2016

KEREN - Stoviglie in plastica



Capita anche a voi di voler cambiare ogni tanto e di voler apparecchiare in modo più carino la vostra tavola, anche se siete in famiglia e non ci sono ospiti? A me capita di stancarmi a vedere sempre gli stessi piatti e i medesimi bicchieri a pranzo e a cena. Perciò ho voluto vedere il loro effetto…. Di che cosa? Sto parlando delle stoviglie in plastica, usa e getta Decorline vendute da Keren su Amazon. Che poi usa e getta è veramente riduttivo. Sono talmente belle che possono essere lavate e riutilizzate più e più volte. 


WISHLIST SHE IN



Non so voi ma io sento nell’aria la primavera. E’ stato un inverno mite ma la voglia di uscire fuori, di camminare sui prati pieni di fiori di mille colori, è tanta. E questa voglia si riflette anche sull’abbigliamento.

Quando vado alla ricerca di qualcosa da acquistare mi soffermo sui vestitini primaverili che io adoro alla follia e sul sito 

http://www.shein.com/?utm_source=provarexcredere1.blogspot.it&utm_medium=blogger&url_from=provarexcredere1


ho trovato tanti capi che fanno al caso mio

Abitini colorati
http://www.shein.com/Multicolor-Crew-Neck-Print-Belted-Dress-p-261709-cat-1885.html

http://www.shein.com/Hot-Pink-Tie-Neck-Embroidered-Pleated-Dress-p-261706-cat-1885.html

fantastiche bluse
http://www.shein.com/Multicolor-Print-Off-the-shoulder-Long-Sleeve-Blouse-p-261640-cat-1733.html
http://www.shein.com/Multicolor-Tribal-V-Neckline-Blouse-p-261409-cat-1733.html

 eccentrici accessori
http://www.shein.com/Oil-Pattern-Flower-Pendant-Necklace-p-261615-cat-1755.html
http://www.shein.com/Flower-Crystal-Stud-Earrings-p-261602-cat-1757.html

e scarpe da sogno
http://www.shein.com/Black-High-Heel-Rivet-Pumps-p-221787-cat-1750.html
http://www.shein.com/Black-With-Bow-Rivet-High-Heeled-Pumps-p-210039-cat-1750.html

Vi invito a visitare il sito SHEIN per trovare ciò che fa per voi. Sicuramente scoverete quello che state cercando ma non trovate da nessuna parte

giovedì 25 febbraio 2016

SASHKA CO.



Ho un piacere enorme nel presentarvi questo brand, questo sito e soprattutto il loro modo di lavorare. 

 

Produce braccialetti realizzati a mano da artigiani della valle di Kathmandu del Nepal. Il popolo Nepalese, si sa non vive in ottime condizioni perciò l’obiettivo di Sashka è quello di favorire, attraverso l’acquisto di questi braccialetti, un modello di commercio più equo, dove importatori e produttori stabiliscono relazioni stabili garantendo in questo modo un lavoro costante e sicurezza economica. Sono più che altro le donne a lavorare ed in modo molto minuzioso e con le loro abili mani riescono ad intrecciare ed assemblare perline in vetro in modo da realizzare fantastici disegni.

Questi braccialetti si indossano facilmente e pur essendo di taglia unica, basterà farli rotolare lungo la mano per farli adattare perfettamente al nostro polso. I colori presenti nel sito sono tanti e per tutti i gusti. Da quelli neutri a quelli più sgargianti, a tinta unita o multicolor.

Ho avuto difficoltà nello scegliere. Ogni volta che pensavo di aver trovato quello giusto per me, con lo sguardo ne adocchiavo già un altro ancora più bello.

Le collezioni sono

Black & Clear 

 Pretty in Pink 


White Party 


Beach Day 


Ying Yang 

 Solid 


Tutti I bracciali costano $13,00

Io ho scelto questi tre. Dall’aspetto così delicato posso confermare però che sono molto resistenti. 

Quello bianco/verde l’ho preso per mia figlia e non potete immaginare come l’ha “strapazzato” ed è ancora lì, più bello che mai.

Già bellissimi così, me li immagino quest’estate sulla pelle abbronzata! 






Trovate questi bracciali sul sito SASHKA e sulla pagina FACEBOOK ci sono tante foto con altri possibili abbinamenti

mercoledì 24 febbraio 2016

DENADA - Stampi per ghiaccio



Beh devo ammettere che un prodotto del genere non l’avevo mai visto. Sarò antica, sarò con i paraocchi quando vado a fare la spesa ma per me è una novità. 



martedì 23 febbraio 2016

LA CARMELA - CONSERVE ALIMENTARI



È la prima volta che nel mio blog ospito un’azienda di conserve alimentari e ringrazio davvero tanto

per avermelo permesso. Si tratta di un’industria, la F.lli D’Acunzi S.r.l, sita in Campania, in provincia di Salerno e che dal 1958 si dedica alla trasformazione di prodotti agricoli in conserve alimentari.
L’azienda si avvale di moderni macchinari garantendo in questo modo prodotti di qualità ed in grande quantità.
Ho avuto il piacere di poter provare tre tipi di pomodoro in scatola
      4 Pomodori pelati interi

      4 Pomodori a cubetti

      4 Pomodorini di collina

Devo subito fare una precisazione. Sono leggermente intollerante all’acidità del pomodoro. Mi provoca irritazione in tutto il corpo e rossori localizzati soprattutto sul viso. E quanto è più alta la concentrazione di pomodoro tanto avverto i sintomi. Riesco a capire se un prodotto in scatola o in bottiglia contente pomodoro è buono oppure no proprio dagli effetti che ha su di me. Altresì riesco a limitare i “danni” aggiungendo un po’ di zucchero per ridimensionare l’acidità. Per farvi capire che questo prodotto è buono vorrei subito anticiparvi che ho dovuto aggiungere lo zucchero. Questo per me significa che c’è una grande quantità di pomodoro e non è stato aggiunta una dose eccessiva di acqua perciò già per questo per me è un prodotto da 10 e lode. 

Ho potuto assaporarne il gusto che è molto intenso. Con i pomodori pelati a cubetti ho fatto il piatto preferito di mio marito. La salsiccia passata nella farina. Ormai chi segue la mia pagina facebook sa di che cosa parlo. 


Si passa la salsiccia nella farina e le si fa cuocere nell’impasto farina/olio per rendere il sughetto più denso. 


A piacere si può sfumare con un po’ di vino rosso. Si aggiungono i pomodorini a pezzetti e si lascia cuocere per 30 minuti circa. A quel punto si decide se utilizzare il sugo per condire la pasta oppure unire una scatola di fagioli cannellini (o ancora più gustosi i borlotti) e si cuoce tutto per altri 30 minuti. 


Una pietanza che piace tanto a mia figlia sono le patate. Le mangia in tutti i modi. Le ho cucinate usando i pomodorini di collina. 


Si mettono a far rosolare le patate in un po’ di olio e aromi a piacere (solitamente vario dalla salvia all'alloro) sale e poi si aggiungono i pomodorini e acqua a sufficienza da coprire il tutto e si lascia cuocere per 35/40 minuti circa.

I pomodori pelati interi li ho usati per fare un semplice sugo. Mi è servito per cucinare la pasta al forno. Ho voluto provare i Cicatelli di EAT PUGLIA WIN 6 FOOD


Per questa ricetta servono carote, sedano e cipolla per fare i sugo, pasta, ricotta (circa 200 gr per 4 persone) pomodori pelati, formaggio parmigiano.
Si prepara il sugo e si lascia cuocere per 30/35 minuti. Nel frattempo si cuoce la pasta a ¾ del tempo di cottura indicato sulla confezione. Si porta il forno a 200 gradi e si mescola in una ciotola la ricotta con il sugo. 


In una pirofila si versa la pasta scolata e si condisce con il composto ricotta/sugo. Si aggiunge abbondante formaggio e si inforna per circa 8/10 minuti.



Ho intenzione di cucinare tanto altro con questi fantastici prodotti ma intanto vi invito ad andare sul loro sito D'ACUNZI INDUSTRIA CONSERVE ALIMENTARI e a seguirli sulla loro pagina FACEBOOK.
Ringrazio tanto l’Azienda per avermi dato la possibilità di provare i loro prodotti e vi rimando alla prossima ricetta.